Cimici dei letti

 

Aspetto

Le cimici dei letti (Cimex lectularius) sono insetti di colore marroncino-rossiccio, hanno il corpo ovale e non hanno ali. Gli animali adulti a digiuno sono lunghi dai 4 ai 6 millimetri. Dopo il pasto di sangue possono raggiungere una lunghezza di 9 millimetri. Immediatamente dopo il pasto di sangue il corpo diventa più arrotondato e più scuro.  

 

Sviluppo

Nel corso della loro vita le femmine depongono fino a 200 uova. Dalle uova di colore grigio perlaceo nel giro di 14 giorni nascono le larve che, a seconda della temperatura e del numero di pasti di sangue, in circa 8 settimane attraversano i cinque stadi che le portano a raggiungere il pieno sviluppo divenendo cimici adulte. Prima di ogni muta la larva, che è più piccola e più chiara ma per quanto riguarda la forma è già simile alla cimice adulta, deve avere succhiato sangue almeno una volta. 

L'aspettativa di vita delle cimici dei letti è di 6-12 mesi.

 

Alimentazione

Le cimici dei letti preferiscono succhiare il sangue di uomini e animali domestici durante la notte. Il pasto dura dai 3 ai 15 minuti negli animali adulti e avviene all'incirca ogni 3-7 giorni. Tuttavia le cimici dei letti possono sopravvivere senza nutrirsi fino a 6 mesi. Durante il giorno le cimici dei letti si nascondono prevalentemente in anfratti bui, sui materassi, nei letti e dietro a zoccolini, prese e quadri.

 

Punture e reazioni

Le punture non si notano immediatamente poiché la saliva contiene una sostanza anestetizzante. In alcune persone le punture non causano nessuna reazione cutanea. Nella maggior parte delle persone tuttavia si presentano prurito e pustole. Nelle persone sensibili le punture possono causare persino reazioni allergiche o infiammazioni della cute. Non è possibile giungere a una diagnosi affidabile unicamente sulla base di queste reazioni che, ad esempio, possono essere causate anche da malattie della pelle, effetti collaterali di medicinali, pulci, pidocchi o altre punture di insetto. La diagnosi viene confermata di norma quando si trovano cimici negli spazi abitativi. Fino a oggi non è nota alcuna malattia trasmessa dalle cimici dei letti.

 

Cause di una infestazione di cimici dei letti

Nella maggior parte dei casi le cimici dei letti viaggiano come passeggeri ciechi nei bagagli delle persone. Se si pernotta in un alloggio infestato è molto probabile che alcuni animaletti si nascondano nei bagagli e quindi si trasportino a casa oppure nell'albergo successivo. Non ha importanza che si tratti di un alloggio semplice oppure di un albergo a cinque stelle, infatti le cimici dei letti non sono connesse ad una mancanza di igiene. 

 

Riconoscere e trattate un'infestazione da cimici dei letti

Come già osservato, le cimici dei letti stanno nascoste durante il giorno e sono molto difficili da individuare. In particolare quando si tratta di un'infestazione molto ridotta ai primi stadi. Oltre alle punture pruriginose sul corpo, anche tracce di escrementi (piccoli puntini neri) o tracce di sangue che di norma si trovano sulle lenzuola possono essere indizi di un'infestazione. Per chiarire definitivamente il significato degli indizi e togliere ogni dubbio già a uno stadio molto precoce si utilizzano i cani anti cimici. Grazie al loro olfatto molto sviluppato sono in grado di individuare addirittura una singola cimice.

Se i cani trovano delle cimici, è necessario procedere alla disinfestazione. Quest'ultima è una vera e propria sfida e va affidata a professionisti individuando una società autorizzata. Si sconsiglia di tentare di combattere un'infestazione utilizzando spray per insetti acquistati in farmacia.